AFGHANISTAN

” UN FASCISTA NON PUO’ RAPPRESENTARE LA REPUBBLICA “

“UN FASCISTA NON PUÒ RAPPRESENTARE LA REPUBBLICA”

L’8 luglio a Monte Sole (Marzabotto) manifestazione promossa dall’ANPI nazionale sul caso Vattani. Prenderanno la parola, coordinati da Anna Cocchi: Gianfranco Pagliarulo, Valentina Cuppi, Roberto Morassut, Maurizio Verona e la staffetta partigiana Flora Monti. Canzoni della Resistenza con CISCO Continua...

La questione ” Israele – Palestina”

La questione

Quello che succede oggi in Palestina, e con questo intendo l’intera Palestina, quale esisteva ed era così chiamata prima della fondazione di Israele nel 1948 sul 78% di quel territorio, è, in parole povere, un’insurrezione contro un regime coloniale e di apartheid. La rivolta è iniziata all’inizio di questo mese con la protesta di alcune famiglie contro lo sfratto forzato dalle loro case a Gerusalemme (SHEIKH JARRAH). A queste si sono aggiunti coloro il cui il diritto di preghiera nella moschea di Al-Aqsa era stato interdetto dall’esercito e dai coloni israeliani (AL-Aqsa è situata nella parte orientale di Gerusalemme, un territorio disputato, governato da Israele da quando è stato occupato nel 1967 ma rivendicato dai palestinesi come parte di un “futuro Stato di Palestina”. È la più grande moschea di Gerusalemme e può ospitare circa 5.000 fedeli all’interno e attorno ad essa). I palestinesi che abitano in Israele (e hanno cittadinanza israeliana) si sono uniti alla rivolta in solidarietà, quando coloni e fanatici ebreo-israeliani di estrema destra hanno incominciato ad attaccarli per il semplice fatto di essere palestinesi. L’insurrezione si è estesa all’intera Cisgiordania (West Bank), che è attualmente colonizzata da più di 750 mila coloni ebrei illegali, mossi da un odio razziale e religioso, alcuni dei quali, sapendo di essere protetti dall’esercito israeliano, attaccano ormai abitualmente i cittadini palestinesi e non si fanno scrupolo di distruggere e confiscare le loro proprietà.
L’azione di Hamas e dei gruppi della jihad islamica che da Gaza lanciano missili sulle città d’Israele e su Gerusalemme sono da condannare, senza se e senza ma. Come pure si deve fermare l’incursione militare, i bombardamenti, le distruzioni di scuole, di centri sanitari, di abitazioni civili, nella Striscia di Gaza. Perché la soluzione armata, militare, violenta va contro le ragioni, le legittime rivendicazioni, le proteste dei palestinesi che rivendicano i propri diritti e che, inoltre, si debbono difendere dalle azioni intimidatorie e le violenze dei gruppi dei coloni radicali, xenofobi e razzisti che operano a Gerusalemme e che trovano spazio e sostegno nella destra israeliana.
Tutto ciò, dimostra quanto sia indispensabile che le Nazioni Unite, l’Unione Europea e gli Stati nazionali non si fermino alle dichiarazioni di condanna ed al richiamo alle parti di fermare la violenza, ma che prendano posizione per eliminare le cause che provocano la violenza e l’ingiustizia che subisce il popolo palestinese e, di rimando, anche la popolazione israeliana.
PROPOSTA DI ORDINE DEL GIORNO :(cliccare sul titolo e dopo sulla pagina che appare)
PROPOSTA di ODG Palestina x Consigli Comunali_Regionali
LETTERA AI LEADER POLITICI :(cliccare sul titolo e dopo sulla pagina che appare)
Lettera_ai_Leader_Politici_per_la_Pace_Giusta_17Maggio_2020_1r3pzTN

Continua...

1° MAGGIO

1° MAGGIO

Si festeggia in molti Paesi del mondo da quando la ricorrenza fu istituita a Parigi nel 1889

Cliccare sulla scritta in rosso e successivamente cliccare sopra l’immagine Continua...

Whatsapp e il 25 Aprile in Valtellina

Whatsapp e il 25 Aprile in Valtellina

È un 25 aprile ancora forzatamente diverso da quelli del passato. Il 76esimo anniversario della liberazione del nazifascismo si festeggia con l’Italia ancora divisa per colore. Non ci saranno tutte le manifestazioni, le commemorazioni e le gite di un tempo, ma lo spirito del ricordo sarà fatto, come lo scorso anno, anche di iniziative on line e con Whattsapp grazie all’iniziativa di Franco Gianasso (MICIO) con gli amici valtellinesi. Continua...

– 25 APRILE – MORBEGNO FESTA PROVINCIALE DELLA LIBERAZIONE

- 25 APRILE -  MORBEGNO  FESTA PROVINCIALE DELLA LIBERAZIONE

VALTELLINA, “25 APRILE”
A MORBEGNO, FESTA PROVINCIALE DELLA LIBERAZIONE CON IL SEGUENTE PROGRAMMA. Continua...

– 25 APRILE – FESTA DELLA LIBERAZIONE

- 25 APRILE -  FESTA DELLA LIBERAZIONE

Per attribuire alla giornata del 25 aprile il suo senso più profondo
occorre ricordare cosa è successo durante il movimento di Resistenza

PER NON DIMENTICARE Continua...

VERSO IL 25 APRILE

VERSO IL 25 APRILE

Fwd: Verso il 25 aprile 2021 – Una pioggia di proiezioni in streaming del film “L’Italia liberata” di Daniele Biacchessi, illustrato da Giulio Peranzoni, montato da Luca Guerri Continua...

È stato presentato oggi a Roma il Memoriale della Resistenza italiana, promosso dall’ANPI, che contiene oltre 500 video-interviste a partigiane e partigiani per lo più ancora viventi.

È stato presentato oggi a Roma il Memoriale della Resistenza italiana, promosso dall'ANPI, che contiene oltre 500 video-interviste a partigiane e partigiani per lo più ancora viventi.

“Il Memoriale è un servizio al Paese – ha esordito Pagliarulo – e costituisce il primo mattone del costituendo Museo nazionale della Resistenza di Milano”.Noi Partigiani: un monumento virtuale che rende omaggio ai partigiani che ci hanno consegnato l’Italia libera e democratica, realizzato dall’Anpi e dai giornalisti Gad Lerner e Laura Gnocchi con la collaborazione e la condivisione del Sindacato pensionati della Cgil.
( CLICCARE SULL’IMMAGINE) e successivamente sulla scritta azzurra NOI PARTGIANI
MEMORIALE Continua...

Il Papa in Iraq, l’incontro “storico” con l’ayatollah sciita Al-Sistani e a Ur, terra di Abramo

A sud dell’Iraq, nel cuore dell’Islam sciita. Ma anche a Ur, la terra di Abramo,
per un incontro interreligioso all’ombra della casa del patriarca padre delle tre religioni monoteiste
Continua...